Bugiardo matricolato

Secondo il leader della Lega Umberto Bossi “è obiettivamente complicato arrivare al 2013. E’ difficile spennare la gente e poi farsi votare: meglio votare prima”.
Bossi si conferma un bugiardo matricolato, e potrebbe anche smetterla di fare due parti in commedia, cioè sostenere il Governo e auspicare le elezioni anticipate. I cittadini non ci cascano più perché hanno ormai capito che la Lega è il vero puntello di Berlusconi e il più volenteroso complice dei suoi disastri. La tattica di sganciarsi a chiacchiere non funziona più.
Se per una volta vuole passare dalle parole ai fatti tolga la fiducia a Berlusconi: l’Italia gli sarebbe grata.

Lascia un commento