COMUNICATO STAMPA X SETTEGIORNI

COMUNICATO STAMPA

La scorsa settimana nello spazio dedicato dal vostro settimanale alla vicenda della truffa ai danni di SMG, che vede coinvolti un noto commercialista e il capogruppo del Popolo della Libertà, entrambi di Laiante, oltre al sindaco di Arese, le reazioni dei cittadini dei rispettivi paesi, sono state nella sostanza diametralmente opposte.
Nella pagina dedicata a Lainate, si vedevano solo delle immagini di persone stilizzate con un punto di domanda.
In quella a fianco dedicata ad Arese, a fare da controaltare, comparivano sia le fotografie, sia i nomi e cognomi delle persone intervistate.
Bene, questa è la giusta esemplificazione di come è stata vissuta nelle due cittadine, la stessa vicenda.
Quanto è successo poi nei rispettivi consigli comunali, rimarca ancor di più un fatto che desta molta preoccupazione nella popolazione.
Se ad Arese la zona riservata al pubblico era grandemente occupata, a Lainate neanche quanti sono stati danneggiati da questo raggiro, erano presenti.
Se poi aggiungiamo, che dopo la dichiarazione di circostanza fatta dal Sindaco, è solo grazie all’incalzare del capogruppo del Partito Democratico Marino Borroni, che in una interrogazione ha chiesto al Sindaco Landonio, di riportare al consiglio comunale quali e quante informazioni erano in suo possesso, si è riusciti ad avere alcune delucidazioni in merito.
L’impressione che hanno avuto i pochi presenti però, era concorde nel dire che erano cristallino, che meno se ne parlava e meglio era.
E questa sensazione non è la prima volta che viene percepita.
Pertanto riteniamo quanto mai necessario, che venga promossa al più presto una serata pubblica, dove si illustri dettagliatamente, quanto è accaduto e cosa sta facendo l’amministrazione, per garantire gli interessi del comune e di quanti hanno subito questa truffa.

Circolo PD Lainate

Lascia un commento