EXPO: PELUFFO(PD), FORMIGONI NEGA EVIDENZA;

(AGI)”Che in clima elettorale Formigoni avrebbe dato un’interpretazione della realta’ di Expo edulcorata c’era da aspettarselo (non a caso e’ in deciso calo di consensi il sindaco uscente di Milano nonche’ commissario straordinario del governo per l’evento), pero’ la sua replica a D’Alema e’ cosi’ surreale da sfiorare il ridicolo”. Commenta cosi’ le odierne dichiarazioni su Expo del presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, il deputato del Pd, Vinicio Peluffo, che aggiunge: “Forse e’ il caso che il governatore smetta di negare l’evidenza. Sulla questione dei terreni, ha spiegato che ‘non e’ vero che abbiamo litigato, ci siamo confrontati su soluzioni diverse’. Ma tutti i milanesi sanno benissimo che il centrodestra sui terreni non ha fatto altro che azzuffarsi. E che a causa della paralisi legata al nodo aree, la tabella di marcia dei lavori e’ stata riaggiornata piu’ e piu’ volte: le ruspe avrebbero dovuto lavorare sul sito a breve, nella migliore delle ipotesi non partiranno prima di ottobre. Gia’ quest’estate gli agronomi chiedevano di iniziare il loro lavoro al piu’ presto: non sono ancora cominciati i saggi preliminari”. (AGI)

Lascia un commento